Estrarre DMT: Una guida semplice

L’estrazione del DMT è molto semplice con le seguenti istruzioni. Il risultato è una “FREEBASE” fumabile. Se si desidera fumare DMT, è necessario prima di tutto estrarlo da una pianta che contiene questo principio attivo (dimetiltriptamina). Tutti i materiali necessari sono liberamente disponibili per la vendita. Ma vi preghiamo di osservare le leggi del vostro paese prima della produzione e dell’estrazione e di non commettere alcun atto punibile!

Il metodo di estrazione è relativamente semplice: la soluzione di idrossido di sodio viene utilizzata per decomporre le pareti cellulari della pianta. Il principio attivo viene poi sciolto con etere di petrolio puro. Infine, il solvente viene separato dal DMT, ad esempio tramite evaporazione o il metodo del frigorifero.

Questa immagine illustra il metodo:
dmt extraction

(Nota: abbiamo una lingua madre diversa da questa, quindi vi preghiamo di perdonarci per eventuali errori di lingua. Il contenuto è corretto al 100%)

Qui ci sono le istruzioni per estrarre DMT come “FREEBASE” fumabile:

Materiali necessari per questa estrazione DMT:

– 100 g di Mimosa Hostilis come materia prima (come corteccia di radice, meglio polverizzata – da questa si estrae il DMT). Qualsiasi altra pianta contenente DMT potrebbe anche essere utilizzata per questa guida all’estrazione, ma la mimosa contiene l’ingrediente più attivo ed è il più economico da acquistare).
==> comprare qui a buon mercato Mimosa Hostilis di alta qualità
– 250 ml di etere di petrolio puro “Benzinum medicinale” (come solvente principale per estrarre DMT dalla pianta)
– 100 g NaOH (idrossido di sodio, detto anche soda caustica – decompone le pareti cellulari del materiale vegetale)
– 2 piccoli contenitori (circa 0,5 litri) con coperchio corrispondente
– Vetro da 2 litri con ampia apertura e coperchio abbinato (quindi niente bottiglia!)
– 1 pipetta (ma può essere utilizzato anche un imbuto separatore)
– 1 foglio di carta (A4)
– 1 cucchiaio di metallo
– surgelatore

Guida passo dopo passo per realizzare ed estrarre DMT come “FREEBASE”:

1.) Prendere il grande recipiente di vetro e sciogliere 100 g di NaOH in 1,5 litri d’acqua. Aggiungere lentamente la soluzione di idrossido di sodio (NaOH) in 2 o 3 fasi e lasciare sempre raffreddare la miscela liquida.

2.) Una volta che la miscela acqua-NaOH-mixture si è raffreddata ed è di colore chiaro, aggiungiamo al meglio la corteccia di radice di Mimosa Hostilis in polvere. Questo avviene lentamente e passo dopo passo sotto costante agitazione. Dopo di che lasciamo il tutto per un’ora (60 minuti).

3.) Aggiungere ora 100 ml di etere di petrolio e chiudere il vaso con il coperchio.

4.) Ora rovesciare il recipiente e il suo contenuto con molta attenzione e lentamente per 5 minuti da un’estremità all’altra. Avanti e indietro, ma lentamente. Non agitare o trattare grossolanamente! Dopo 5 minuti lasciate riposare per qualche minuto e ripetete questo processo altre due volte.

5.) Dopo un po’ di tempo si vedono due diversi strati. Lo strato superiore è l’etere di petrolio, che ora dobbiamo eliminare. Basta prendere una pipetta (o un imbuto separatore) e rimuovere lo strato superiore pezzo per pezzo e raccoglierlo in un nuovo contenitore. È importante non raccogliere nessuna delle soluzioni scure!

6.) Aggiungere l’etere di petrolio rimanente (da 100 a 150 ml) nel grande recipiente di vetro e ripetere due volte i punti 5 e 6. Separare nuovamente lo strato superiore e raccogliere tutto in un nuovo contenitore.

7.) Mettere ora il contenitore di raccolta (quello con l’etere di petrolio) nel vano congelatore per 24 ore.

8.) Dopo un giorno lo togliamo e lasciamo che l’etere di petrolio fuoriesca con cautela. È importante che tutti i cristalli galleggianti rimangano nel recipiente.

9.) Ora togliamo i cristalli bianchi con un cucchiaio e li lasciamo asciugare sulla carta A4 piegata.

10.) In alternativa, l’etere di petrolio potrebbe essere evaporato senza il processo di congelamento. Tuttavia, ci vogliono molti giorni prima che tutto sia evaporato e non deve essere accelerato con fonti di calore!

11.) Dopo l’essiccazione, frantumiamo i grumi e quindi abbiamo prodotto o estratto un totale compreso tra 500 e 1000 milligrammi di DMT puro. L’esatto livello di purezza dell’estratto di DMT non è noto, ma dovrebbe essere almeno del 50 – 90 per cento, a seconda del metodo utilizzato. In generale, se la polvere cristallina è bianca, gialla o marrone alla fine, si può fumare. Se è verde o blu, qualcosa è andato storto e dovresti buttarlo via e riprovare.

Con questo FREEBASE abbiamo ora un prodotto finale molto potente che non è niente per gli inesperti! Poiché l’esatta concentrazione di dimetiltriptamina è in definitiva sconosciuta, il dosaggio deve essere preso con molta attenzione! 10 milligrammi sono considerati un dosaggio leggero quando si fuma. Quindi, con una bilancia a milligrammi si pesa questa quantità, si fuma e si vede come funziona. Dopo alcuni test, la potenza di questo estratto di DMT può essere stimata abbastanza accuratamente e dosata di conseguenza. E, naturalmente, anche Changa potrebbe essere fatto con esso, nessun problema!

Vedi anche il nostro altro articolo sull’argomento per maggiori informazioni:

Vendita DMT (comprare online) – Effetti, Esperienze, Dosaggio

Comprare DMT

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...
Like this Post? Please Share!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *